IL CEMENTO E' CREATIVITA'

"Il fatto di poter creare pietre fuse, di qualunque forma, superiori alle naturali perchè capaci di resistere a tensione, ha in sé qualcosa di magico".

Lo pensava riferendosi al calcestruzzo Pierluigi Nervi, autore delle più importanti opere artistico-architettoniche contemporanee.
In effetti il calcestruzzo grazie alla sua resistenza, plasticità ed espressione estetica, è un materiale che ben si addatta al genio creativo e artistico dell'uomo.
Lo dimostrano le numerose realizzazioni firmate da architetti, progesttisti e scultori di fama mondiale.

marruci inerti srl

 

 

DEFINIZIONE

Il cemento è un legante idraulico che si presenta sottoforma di polvere finissima. E' un legante in quanto ha la capacità di legare degli elementi solidi inerti (es. sabbia, ghiaia); è idraulico in quanto indurisce (presa) combinandosi con l'acqua. Il cemento nasce da materie prime di origine naturale (rocce calcaree e argilla) estratte da giacimenti naturali. Le materie prime, opportunamente dosate e addizionate ad altri elementi, prima della cottura subiscono una processo di macinazione dal quale si ottiene la ‘farina cruda'. Attraverso la cottura della 'farina cruda', che avviene in appositi forni, alimentati prevalentemente da combustibili fossili, in cui si raggiungono temperature fino a 1400-1500°C, si produce il ‘Clinker' componente principale del cemento. L'intero processo produttivo è controllato attraverso sistemi informatici che garantiscono qualità e conformità del prodotto agli standard internazionali.